martedì, ottobre 23

Officine: incontro popolare in Pittureria

0

Qui di seguito il volantino della CoPe allargata in vista dell’incontro popolare in Pittureria di domani sabato 5 maggio alle ore 17.30.

Care colleghe e cari colleghi,

a complemento di quanto già potuto apprendere dai media, teniamo a informarvi brevemente in merito alla riunione di Piattaforma presieduta da F.Steinegger, tenutasi a Lucerna il 30 aprile 2018, alla quale hanno partecipato la CoPe allargata, una delegazione delle FFS e i due Consiglieri di Stato C.Vitta e C.Zali.

Il tema principale all’ordine del giorno era il seguente:

“In prospettiva dell’applicazione della dichiarazione d’intenti del 10.12.17 con contratti vincolanti, verrà offerta alle parti l’opportunità di prendere posizione sugli intenti di cantone, città e FFS, di chiarire eventuali questioni aperte e di presentare le proprie richieste”.

Abbiamo dovuto prendere atto che le posizioni delle FFS e del Cantone sono rimaste immutate rispetto a quanto espresso nella dichiarazione di intenti del 10.12.2017. Dal canto nostro, abbiamo quindi ribadito quanto contenuto nella risoluzione votata all’unanimità dai lavoratori presenti all’assemblea del 20 aprile scorso.

Abbiamo espresso un ennesimo richiamo al rispetto degli accordi sottoscritti e passato in rassegna tutti gli altri punti della risoluzione, soffermandoci in particolare su di una richiesta formale:

“In conformità alla “Piattaforma”, chiediamo che da subito le decisioni o eventuali futuri contratti inerenti progetti di natura operativa o strategica che riguardano le OBe nel breve, medio e lungo termine siano discussi, condivisi e approvati con la CoPe allargata e ratificati, in ultima istanza, dall’assemblea dei lavoratori, in linea con quanto ratificato e sottoscritto finora”.

Sebbene il signor F. Steinegger abbia invitato i rappresentanti FFS e i Consiglieri di Stato a tener conto di questa importante e legittima richiesta espressa dalla CoPe allargata a nome delle maestranze, nelle rispettive dichiarazioni ai media essi si sono limitati a ribadire le proprie posizioni, senza segnalare alcuna disponibilità. Anzi, essi hanno, per quanto possibile, calcato ancor più la mano rispetto ai contenuti della “dichiarazioni di intenti” del dicembre 2017, tanto che il portavoce delle FFS, signor Wehrle, ha dichiarato:

– “Che le FFS hanno concluso l’accordo con città di Bellinzona e Cantone” (nell’evidente intento di legittimarne i contenuti e di escludere altre parti dalla loro definizione)

– Per poi porre la domanda (che ha il sentore di un ultimatum): “ma li si vuole o no questi posti di lavoro (200/230)?!”

Colleghe e colleghi, avremo modo di discutere approfonditamente di questo e di molto altro ancora nel corso dell’incontro popolare di sabato 5 maggio in Pittureria. Infatti, dalle 17:30 affronteremo pubblicamente questa tematica, per poi proseguire la festa con la cena e intrattenimento musicale.

Partecipate e fate partecipare per ricordare degnamente il 10° anniversario dello sciopero alle Officine. Un doveroso impegno per dimostrare con dignità e con senso di responsabilità il giusto riconoscimento verso tutti coloro che ci (vi) hanno sostenuto con straordinaria e commovente solidarietà in quei duri giorni di sciopero e in tutti questi 10 anni.

Aiutateci a farci (farvi) aiutare!!!

La CoPe allargata è sempre e comunque a vostra completa disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti.

3 maggio 2018